| |   benvenuti sul nostro portale
Il Portale della Formazione
Servizi Turistici Integrati
Formazione Linguistica
Formazione Enti Locali
 
Formazione Enti Locali
 

MARKETING
  • Piani di marketing
  • Costumer care
  • Call center
  • FOTOVOLTAICO
  • Imprese
  • Privati
  • SICILIA - P.O. 2007/2013
  • Industria
  • Turismo
  • Cooperazione
  • Commercio
  • Artigianato
  • I NOSTRI SERVIZI PER LA P.A.
  • Controllo di gestione
  • Piano Esecutivo di Gestione
  • Formazione per L'Ente Locale
  • Finanzia l'Ente Locale
  • ITALIA: Finanziamenti e contributi
  • Imprenditoria Femminile
  • Legge Sabatini
  • Franchising
  • Microimprese
  • Artigianato
  • PRIVACY
  • Adempimenti delle Imprese
  • INTERNAZIONALIZZAZIONE
  • Finanziamenti agevolati
  • Assicurazioni
  • Partecipazioni
  • Area Balcanica
  • Area Mediterranea
  • Cina
  • Est Europeo
  • Utility
  • Visualizzatori
  • Industria

    Iniziative produttive

     Per l'industria ed i servizi 

    Finanziamenti agevolati per la realizzazione di iniziative produttive nell'industria e nei servizi (Contributi in c/interessi ai sensi dell'art. 32 della L.R. 11/5/93 n. 15) 
    Imprese finanziabili


    Piccole e medie imprese operanti in Sicilia così come definite dall'Unione Europea alla data di presentazione della domanda. Sono altresì ammesse al finanziamento le imprese che abbiano un numero di dipendenti non superiore a 350.

    Iniziative agevolabili

    Nuovi impianti, ampliamenti di stabilimenti già esistenti, ammodernamenti, riconversioni, riattivazioni, delocalizzazioni. 

    Settori ammessi

    Tutti i comparti dell'industria manifatturiera ed estrattiva nonché le attività di fornitura di servizi reali (consulenza, pubblicità, informatica etc.) già ammessi alle agevolazioni nazionali e regionali. Sono esclusi i settori siderurgico, petrolchimico e della produzione di cemento.

    Misura

    I finanziamenti non potranno superare il 70% delle spese ammesse, con un limite di importo di 15 miliardi. Per le iniziative non rientranti nei parametri europei identificativi delle piccole e medie imprese l'importo del finanziamento non potrà superare il 50% delle spese ammesse con un limite di 40 miliardi. 

    Spese ammesse

    Tutte le spese (al netto di Iva) sostenute nel biennio antecedente la presentazione della domanda, o successivamente, relative a:

    a) acquisto del terreno e sua sistemazione, oneri per la concessione edilizia, fabbricati, opere murarie, infrastrutture specifiche (ivi comprese quelli aventi obiettivi la tutela dell'ambiente, la prevenzione dell'inquinamento e l'adeguamento alle norme di sicurezza;

    b) macchine, impianti e attrezzature varie (purché nuovi di fabbrica), mezzi mobili necessari per il completamento del ciclo produttivo, mezzi speciali per il trasporto e la posa in opera di manufatti nonché per il trasporto, anche in conservazione condizionata, di materie prime e prodotti, programmi informatici dimensionati alle esigenze produttive;

    c) uffici direzionali, amministrativi e tecnici proporzionati all'attività produttiva ed al numero di addetti;

    d) scorte di materie prime e semilavorati nel limite massimo del 20% degli investimenti fissi;

    e) servizi di informatica e connessi servizi di formazione professionale, servizi di trasferimento tecnologico e intermediazione della informazione, servizi di consulenza tecnico-economica, purché ne vengano dimostrati l'inerenza con l'iniziativa e i relativi benefici economici.

    Sono altresì agevolabili le spese per la progettazione, gli studi di fattibilità e di Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) fino ad un valore del 3% degli investimenti agevolabili (con esclusione delle scorte). Per le iniziative operanti nel settore dei servizi reali le spese agevolabili sono esclusivamente quelle di cui al punto b).

    Durata

    Massima 10 anni, ivi compreso un periodo di utilizzo e preammortamento non superiore a 3 anni.

    Tasso

    Pari al 40% del tasso di riferimento determinato sulla base dei criteri fissati dal Ministro del Tesoro. Il contributo in conto interessi della Regione Siciliana (60% del tasso di riferimento) non potrà in ogni caso superare il limite di intensità di aiuto fissato dall'Unione Europea sulla base della regola "de minimis"

    Torna Stampa i dati
     Synthesis Consulting Srl - P.I. 01567580855                        Sei il visitatore n° 770209 dal 29/06/2005

    Bandi488.it - Web made by TechMA
    Tutti i diritti sono riservati - E' vietata la riproduzione anche parziale

    Synthesis Consulting srl non può essere ritenuta responsabile per danni diretti o indiretti o accidentali che possano derivare dall'uso del sito Bandi488.it o delle informazioni in esso contenute, né potrà essere ritenuta perseguibile per l'uso del contenuto del sito pubblicato in Rete.