| |   benvenuti sul nostro portale
Il Portale della Formazione
Servizi Turistici Integrati
Formazione Linguistica
Formazione Enti Locali
 
Formazione Enti Locali
 

MARKETING
  • Piani di marketing
  • Costumer care
  • Call center
  • FOTOVOLTAICO
  • Imprese
  • Privati
  • SICILIA - P.O. 2007/2013
  • Industria
  • Turismo
  • Cooperazione
  • Commercio
  • Artigianato
  • I NOSTRI SERVIZI PER LA P.A.
  • Controllo di gestione
  • Piano Esecutivo di Gestione
  • Formazione per L'Ente Locale
  • Finanzia l'Ente Locale
  • ITALIA: Finanziamenti e contributi
  • Imprenditoria Femminile
  • Legge Sabatini
  • Franchising
  • Microimprese
  • Artigianato
  • PRIVACY
  • Adempimenti delle Imprese
  • INTERNAZIONALIZZAZIONE
  • Finanziamenti agevolati
  • Assicurazioni
  • Partecipazioni
  • Area Balcanica
  • Area Mediterranea
  • Cina
  • Est Europeo
  • Utility
  • Visualizzatori
  • Microimprese

    Microimpresa

    Destinatari

    Sono escluse dalle agevolazioni le ditte individuali, le società di capitali (spa, srl, sapa), le società di fatto e le società cooperative. Sono, pertanto, ammesse solo le:

    - Società semplici;
    - Società in nome collettivo;
    - Società in accomandita semplice. 

    Requisiti Soggettivi

    Occorre che almeno la metà dei soci, che detenga almeno la metà delle quote di partecipazione, al momento della domanda abbia i seguenti requisiti:

    - Abbia raggiunto la maggiore età;

    - Residente alla data del 1 gennaio 2000 nei territori ammessi dalla legge;

    - Risulti disoccupato almeno dal semestre precedente alla presentazione della domanda.

    Si considerano occupati:

    - i lavoratori dipendenti (a tempo determinato e indeterminato, anche part-time);

    - i titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa;

    - i liberi professionisti;

    - i titolari di partita IVA;

    - gli artigiani, gli imprenditori, i familiari e i coadiutori di imprenditori.

    Occorre, inoltre, rispettare i seguenti vincoli:

    1) Le persone fisiche socie delle società beneficiarie delle agevolazioni non possono essere, alla data di presentazione della domanda e per tutto il periodo intercorrente tra tale data ed i cinque anni successivi alla data della delibera di ammissione alle agevolazioni medesime, né titolari di quote od azioni di altre società beneficiarie delle agevolazioni di cui a:

    -alla legge 28 febbraio 1986, n. 44 e successive modificazioni;
    -alla legge 29 marzo 1995, n. 95;
    -alla legge 19 luglio 1993, n. 236 e successive modificazioni;
    -alla legge 23 maggio 1997, n. 135.

    2) I soggetti beneficiari non devono aver iniziato l’attività al momento della presentazione della domanda di ammissione alle agevolazioni.


    Requisiti Oggettivi

    Sono ammesse solo le imprese che opereranno nei seguenti settori:

    -produzione di beni;
    -fornitura di servizi.

    Sono ESCLUSE le iniziative che si riferiscono alla produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti:

    -agricoli;
    -trasporti;
    -commercio;
    -servizi socio-assistenziali;
    -formazione.


    Agevolazioni Finanziarie

    In contributi previsti sono erogati in due forme:

    -contributo in conto interessi per gli investimenti (il mutuo agevolato non può avere una durata superiore a sette anni);

    -contributo a fondo perduto per le spese di gestione del primo anno.

    Le agevolazioni concesse non possono superare i 100.000 euro, mentre gli investimenti ammessi non possono superare i 250 milioni di lire.

    Per la realizzazione del progetto approvato sono ammissibili le spese, al netto dell’IVA, sostenute successivamente alla data della deliberazione di ammissione e regolarmente documentate, concernenti le seguenti voci:

    a) attrezzature, macchinari, impianti e allacciamenti; 

    b) beni immateriali ad utilità pluriennale; 

    c) ristrutturazione di immobili entro il limite massimo del dieci per cento del valore degli investimenti ammessi. 

    Le attrezzature, i macchinari e i beni strumentali devono essere nuovi di fabbrica. Nel caso di lavoro autonomo o di microimpresa le attrezzature e macchinari possono essere anche usati purché non siano stati oggetto di precedenti agevolazioni pubbliche e offrano idonee e comprovate garanzie di funzionalità. 

    Sono ammissibili al contributo le spese di gestione, al netto dell’IVA, sostenute successivamente alla data della deliberazione di ammissione e regolarmente documentate, concernenti le seguenti voci: 

    a) materie prime, materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti, nonché altri costi inerenti al processo produttivo; 

    b) utenze e canoni di locazione per immobili; 

    c) oneri finanziari; 

    d) prestazioni di garanzie assicurative sui beni finanziati. 

    e) prestazioni di servizi, solo nei casi di microimpresa e di franchising. 

    Non sono ammissibili le spese concernenti le seguenti voci: 

    a) oneri relativi al mutuo agevolato 

    b) stipendi e salari; 

    c) tasse, imposte e oneri contributivi. 

    L'attività prevista nel progetto approvato deve essere svolta per un periodo di almeno cinque anni decorrente dalla data della delibera di ammissione alle agevolazioni. 

    I beni oggetto delle agevolazioni sono vincolati all’esercizio dell’attività finanziata per un periodo minimo di cinque anni decorrente dalla data della delibera di ammissione alle agevolazioni e comunque fino all’estinzione del mutuo. 


    Iter di Ammissione

    Per accedere alle agevolazioni basta presentare una semplice domanda contenente dati e recapiti del proponente o dei proponenti, una descrizione sintetica dell'iniziativa da realizzare, l'indicazione della sua localizzazione e una stima dell'investimento previsto:

    Accertata l'esistenza dei requisiti di legge richiesti, le domande sono sottoposte a un processo selettivo di orientamento/valutazione volto a:

    -verificare l'attendibilità professionale dei richiedenti, la coerenza e la fattibilità dell'idea stessa;

    -valutare la validità tecnica, economica e finanziaria dell'iniziativa.

    Durante questa fase il proponente è chiamato a partecipare a colloqui e attività, in aula e su campo, utili alla predisposizione del progetto finale dell'iniziativa (business plan), elemento principale per la decisione definitiva di ammissione alle agevolazioni.

    La mancata partecipazione dei richiedenti alle attività previste per gli approfondimenti istruttori di cui senza giustificato motivo è causa di decadenza della domanda.
    Per informazioni di ulteriore dettaglio è opportuno leggere il regolamento.


    Torna Stampa i dati
     Synthesis Consulting Srl - P.I. 01567580855                        Sei il visitatore n° 770223 dal 29/06/2005

    Bandi488.it - Web made by TechMA
    Tutti i diritti sono riservati - E' vietata la riproduzione anche parziale

    Synthesis Consulting srl non può essere ritenuta responsabile per danni diretti o indiretti o accidentali che possano derivare dall'uso del sito Bandi488.it o delle informazioni in esso contenute, né potrà essere ritenuta perseguibile per l'uso del contenuto del sito pubblicato in Rete.